Framing Public Life: The Portico in Roman Gaul

Autore: James F.D. Frakes
Titolo: Framing Public Life: The Portico in Roman Gaul
Editore: Phoibos Verlag, Wien 2009

Autore della presentazione/recensione: Antonella D’Ascoli

James F.D. Frakes, Framing Public Life: The Portico in Roman Gaul, Phoibos Verlag, Wien 2009. L’opera di Jim Frakes apparsa nel 2009 per i tipi della prestigiosa casa editrice Phoibos Verlag (Vienna), esamina un aspetto dell’acculturazione delle Gallie, in termini di romanizzazione, attraverso l’analisi di una particolare struttura architettonica: il ‘portico’, quale cornice della vita pubblica. Tale tipologia è analizzata, in particolare, nel contesto della Narbonensis, della Lugdunensis, e dell’Aquitania.
La Table of Contents presenta l’organizzazione, in sei capitoli, dell’ampia trattazione della materia, premessa indispensabile al Catalogo, suddiviso in tre parti (Part I: Gallia Narbonensis; Part II, Gallia Lugdunensis; Part III, Gallia Aquitania). Al Catalogue, costituito da ben 196 schede (da #001 a #196), seguono una approfondita bibliografia, suddivisa in fonti primarie e fonti secondarie, una Appendix I, che consiste in una tavola di concordanza tra numero di scheda del Catalogo, denominazione geografica attuale del sito e denominazione antica (Alphabetical Concordance of Gallic Porticoes); un’Appendix II (Metrological concordance of Gallic Porticoes) suddivisa in tre tabelle di dati metrici strutturali, per ciascuna provincia; un’Appendix III (Chronological Concordance of Gallic Porticoes), consistente in una tavola di concordanza cronologica relativa alle fasi di costruzione e di distruzione o abbandono della struttura. Dulcis in fundo una piantina della Francia con le attuali delimitazioni amministrative e l’indicazione georeferenziata delle schede.
All’iniziale Table of Contents fanno seguito una List of Illustrations relativa ai capitoli ed un’altra relativa alle schede di catalogo. Le illustrazioni consistono, nella quasi totalità, nelle planimetrie bidimensionali delle strutture architettoniche porticate ed eventualmente del relativo circostante contesto urbanistico. L’Autore introduce un chiaro e fondamentale concetto all’inizio dell’opera: “The practices of coercion and persuasion that compose the acculturative process, which in this study concerns the ‘Romanization’ of three parts of Gaul, are multiform… I have chosen to frame the Roman acculturation of Gaul in only one of its forms, that of public colonnaded architecture”.
L’analisi interpretativa messa a punto dall’Autore è basata su un approccio cronologico, topografico nonchè sull’analisi degli apparati decorativi ed epigrafici.

Book Review in progress
JIIA Information'Journal of Intercultural and Interdisciplinary Archaeology'. ISSN 1824-1670. Copyright © 2003-2019.
Books reviewed in this website are copyrighted to their respectives authors and publishers. All images are copyrighted to their respective owners.
Contact Information +39 (0) 81 8278203
Skype name: dascoli1957
antonella.dascoli@gmail.com
antonella.dascoli@registerpec.it

JIIA.it
JIIA Eprints Repository
Location Via G.Leopardi n.56
80044 Ottaviano (NA)
Italy
Scientific Committee MD: Antonella D'Ascoli
D. Corlàita Scagliarini
A. Coralini
S. Santoro Bianchi
S. Menchelli
M. Pasquinucci
G. Murialdo
D. Malfitana
U. Tecchiati
M. Oddone
G.T. Bagni